ItinerariSenza categoria

Tre itinerari insoliti e alternativi per i più Kult

Si può essere stanchi delle solite mete da vivere sempre nello stesso modo; per chi  vorrebbe ardire a scoprire luoghi noti ma in modo diverso , con prospettive originali e  avventurose ecco alcune proposte very kult

 

Portofino e le Cinque Terre diventa un  trekking suggestivo

Percorrere la strada verso Santa Margherita è di per sé un’immersione nella bellezza e poi fare tappa a Camogli dove ogni angolo del centro storico diventa una finestra aperta sul mare. Se è ora di pranzo si va al  il Ristorante Porto Prego, per provare le crudité. Sarà emozionante riprendere la strada per Santa Margherita costeggiando il mare e ammirando le emozionanti vedute. Non mancando di fermarsi a San Fruttuoso, per uno sguardo all’Abbazia nascosta nella piccola cala. Giunti a Santa Margherita Ligure per la cena, ci aspetta la splendida terrazza fronte mare del Ristorante La Darsena. In mattinata un’esperta guida locale,ci attende per rendere la  vacanza in Liguria originale ed emozionante e accompagnarvi in un itinerario di mini-trekking lungo sentieri sospesi sul mare. Percorrerete l’antica mulattiera, all’interno del Parco Naturale di Portofino, che collegava Santa Margherita Ligure con il prestigioso borgo, attraverso il tipico paesaggio ligure, dove il verde degli ulivi si fonde con l’azzurro del mare. Nel pomeriggio è obbligatorio rilassarsi  con una passeggiata in centro prima di concludere la giornata con una cena, magari alla Trattoria Da Pezzi, dove assaggiare genuine specialità liguri.
 La giornata è interamente dedicata alla scoperta delle Cinque Terre accompagnati ancora una volta, volendo, da una guida . Partendo da Levanto percorrerete i sentieri a picco sul mare che uniscono i 5 borghi marinari;si potrà scegliere fra itinerari di trekking di media difficoltà oppure più semplici passeggiate, che prevedono soste a Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza per giungere a Monterosso. Prima di rientrare in hotel, c’è il tempo per un rilassante aperitivo o per una cena informale alla Cantina di Micky, sorseggiando uno dei molti vini di qualità proposti.    

Un bel pò di adrenalina  le Dolomiti in volo

Bolzano è una naturale porta d’accesso verso le favolose Dolomiti, ma merita di essere visitata anche per le sue bellezze. Da piazza Walther, centro del vecchio borgo e dominata dallo splendido Duomo, bisogna inoltrarsi lungo gli antichi vicoli, fino a piazza delle Erbe, dove da 800 anni si tiene il mercato di frutta di verdura e passeggiate lungo i famosi portici, magari concedendosi una pausa a base di dolci sudtirolesi. Sulla strada per Merano fermarsi  al suggestivo bastione medievale di Castel Roncolo e per la cena provare i sublimi accostamenti di sapori del ristorante Sissi di Andrea Fenoglio. Renderemo  la nostra vacanza sulle Dolomiti indimenticabile: da Bolzano ci alzeremo in volo a bordo di un Cessna 172 (incluso) e per 30 minuti ci libreremo sui cieli dell’Alto Adige, ammirando le Dolomiti da una prospettiva unica. Chi volesse vivere l’esperienza di un volo silenzioso può scegliere l’aliante, condotto da piloti esperti. Per il pranzo provare le Erdäpfelblattln, le frittelle di pasta di patate del ristorante storico Wirtshaus Voegele. Nel pomeriggio rilassarsi  alle rinomate terme di Merano mentre per la cena il consiglio è di assaggiare le specialità all’ortica al Ristorante Onkel Taa a Parcines, non distante da Merano. Merano è una città accogliente e a misura d’uomo, ricca di bellezze da scoprire.E’ perfetta  , prima di rientrare, una rilassante passeggiata lungo le terrazze dei Giardini di Castel Trauttmansdorf, in un paesaggio da favola, oppure di dedicare tempo al Museo Ebraico e alla Sinagoga, per comprendere meglio una parte tanto significativa della storia e della cultura europea a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento.

 Un ever green… il tour in vespa in Costiera Amalfitana è una esperienza affascinante  sempre e per sempre..

 Percorrendo la Costiera Amalfitana verso Positano si incontrano luoghi di rara bellezza: Conca dei Marini con le panoramiche torri saracene che si stagliano sul mare azzurro; il “paese dipinto” di Furore, villaggio di pescatori situato sull’omonimo e pittoresco fiordo; Praiano, dove è meglio giungere al tramonto, col sole che si tuffa nel mare e colora romanticamente tutto di rosso. Quando si arriva a Positano, l’anima è piena di meraviglia ma vi attendono altre sorprese. Per la cena, perché non scegliere uno dei luoghi preferiti dalle celebrities? È il Ristorante Chez Black, dove gustare un piatto di ricci di mare. Emozione unica quella di una giornata in libertà lungo la costiera alla guida di una Vespa: è l’esperienza esclusiva . Seguendo le sinuose curve della strada si raggiunge Amalfi pere salire a Ravello. Per un aperitivo insolito fermarsi alla pasticceria Pansa, con le squisite “dolci delizie al limone”. Rientrati a Positano, impossibile resistere alla visita di una delle botteghe artigiane che espongono i celebri sandali. Per la cena sceglieremo un piatto della tradizione come il Polipo alla brace con i friarielli del ristorante Da Vincenzo, dalla cucina tipica e ben curata .In mattinata, prima di rientrare, bisogna concedetersi una passeggiata sul “Sentiero degli Dei” da Agerola a Nocelle: il nome racconta di un’esperienza paradisiaca da vivere a ogni passo su questo percorso lungo il promontorio a picco sul mare, con vedute vertiginose. Fermatevi ogni volta che volete per sospirare d’emozione. Per una pausa gourmet all’aria aperta, è da ricordare di fare il pieno di focaccia e fior di latte tipici di Agerola. In alternativa, pranzare raggiungendo il ristorante panoramico la Tagliata, dalla splendida terrazza con vista su Capri.

 

Per info www.boscolo.com

 

 

Share:

Leave a reply

tredici − 11 =