Calendario

La mostra fotografica che è la storia di un mito :Astrid Kirchherr with the Beatles

 

 

La storia degli “Hamburg Days”, gli anni formativi dei Beatles nell’Amburgo del dopo guerra,  attraverso gli scatti di Astrid Kirchherr la fotografa incontrata dai Beatles nel  1960 durante uno dei tanti  concerti sottopagati nei locali sulla Reeperbahn

La band allora era giovanissima e da buoni amici di scuola, questi ragazzi della periferia inglese erano solo in cerca di un’esperienza che potesse dargli qualche soldo in tasca oltremanica. Erano in 5 , John Lennon, voce e chitarra, Paul McCartney, voce e chitarra, George Harrison, chitarra, Pete Best, batteria e Stuart Sutcliffe, basso;

anche la Kirchherr era allora appena una studentessa assistente del noto fotografo Reinhard Wolf, ma ammirata dal talento del gruppo, l’attrazione fu immediata ,come l’amicizia che nacque rapida e ne divenne presto la loro  ‘influencer’ per lo stile ;giacche in pelle, stivali alla texana, camice completi più essenziali e tagli di capelli a caschetto.

Sutcliffe, in seguito, si legò anche sentimentalmente alla Kirchherr al punto da chiederle di sposarla e lasciare la band per rimanere con lei ad Amburgo, e seguire una carriera nel mondo della pittura. Da allora i Beatles rimasero in quattro e presto Best venne sostituito da Ringo Starr.

Sutcliffe sarebbe morto dopo appena due anni di emorragia cerebrale, mentre i Beatles stavano diventano un fenomeno di massa. I Beatles e la Kirchherr però rimasero legati da profonda amicizia e la fotografa fu una delle poche che poté seguire la band anche negli anni successivi quando ormai erano all’apice della carriera, regalandoci scatti memorabili ma anche intimi e privati, tra vacanze rubate, e week end in giro per l’Europa. I Beatles dal canto loro, cercarono sempre di ricreare quei primi anni di Amburgo, sia stilisticamente che visivamente, per molto del tempo a venire.

La Kirchherr fu la prima ad immortalare i Beatles in un vero e proprio servizio fotografico posato, regalandoci scatti oramai entrati nella storia ma che erano pressoché sconosciuti fino agli anni ’90, e inoltre fu l’unica fotografa ammessa sul set di “Hard Day’s Night”, il primo film della band.

La mostra Astrid Kirchherr with the Beatles è presentata dalla Fondazione Carisbo e Genus Bononiae , Musei nella Città, in collaborazione con ONO arte contemporanea, Ginzburg Fine Arts e Kai-Uwe Franz.

7 LUGLIO – 9 OTTOBRE 2017

Palazzo Fava. Palazzo delle Esposizioni

Via Manzoni , 2

Bologna | www.genusbononiae.it

Share:

Leave a reply

due × due =