ArtFoto

LE DONNE MAYA TESSITRICI DI PETATE IN UN RACCONTO FOTOGRAFICO DI NICOLEE DRAKE

La  fotografa e Instagrammer Nicolee Drake si è recata in Guatemala per immortalare con i suoi scatti le  straordinarie storie e conquiste della splendida comunità Maya con 700 donne tessitrici di petate. Nei lontani  e verdeggianti altipiani del Guatemala,infatti  una silenziosa  comunità Maya  sta letteralmente intessendo la propria strada verso l’autonomia e l’empowerment, realizzando a mano le intricate fasce di petate (foglie di palma intrecciate), che impreziosiscono le bottiglie di uno dei migliori rum al mondo.

Ispirata da queste donne uniche, in occasione della Festa della Donna, la fotografa Nicolee ha raffigurato queste donne intente a realizzare artigianalmente le fasce che ornano ogni bottiglia di Zacapa 23 e ha incontrato la Master Blender che ha reso grande questo distillato: Lorenza Vásquez, 30 anni di esperienza e una delle “25 Donne Più Influenti del 2015” secondo il magazine “PEOPLE en Español”. Lorena è una delle poche donne leader in un’industria tradizionalmente dominata da uomini e coordina i lavori per supportare le tessitrici di petate.Lorena Vásquez ha dichiarato: “In quanto donne, dobbiamo prendere posizione e supportarci a vicenda, dandoci forza l’un l’altra per fare progressi insieme. Se non ci pensiamo noi, chi lo farà? Personalmente, mi pacerebbe vedere più donne che riescono a conquistare i vertici. Io sono orgogliosa di ricoprire una posizione che mi permetta di fare davvero la differenza, non solo per le donne, ma anche per la comunità di cui faccio parte; così ho modo di restituire parte di tutto ciò che la comunità stessa ci dà”.

Con l’aiuto di Zacapa, queste donne progressiste hanno scardinato le norme sociali che le volevano a casa con i mariti al lavoro. Infatti, hanno sfruttato la propria abilità manuale per creare un’opportunità lavorativa, garantendosi un guadagno fisso per sostenere le proprie famiglie. Così, il loro livello sociale si è alzato e le generazioni più giovani riescono più facilmente a ricevere un’istruzione rispetto a prima.Ma intessere petate non vuol dire solo garantirsi un reddito: questa attività, infatti, è un lavoro che può essere svolto direttamente in casa, dando a queste donne il lusso di avere il tempo di occuparsi delle proprie famiglie (una parte essenziale della cultura Maya).E il tempo è proprio l’elemento più importante per Zacapa, che ne fa il focus di tutto il processo di distillazione del rum, dalla miscelazione all’invecchiamento e al momento finale da dedicare alla degustazione del liquore.

A riguardo dell’opportunità di poter passare il suo tempo con questa comunità per catturarne le storie attraverso la lente fotografica, Nicolee ha affermato: “Queste donne hanno affrontato impressionanti avversità: molte, ad esempio, sono rimaste vedove a causa del conflitto armato in Guatemala (1960-1996). È stato straordinario vedere il notevole miglioramento della loro vita, come anche delle loro famiglie. Amo davvero incontrare donne come Ana, con altre sette sorelle cresciute dalla madre rimasta vedova, che ha dovuto trovare il modo di sostenersi da sola economicamente. Per questo motivo, Ana intesse fasce di petate, e con il ricavato ha deciso di finanziarsi gli studi per diventare insegnante: ora è all’ultimo anno di corso”.

“Durante la Festa della Donna, così come ogni altro giorno dell’anno, le donne di tutto il mondo combattono per ottenere condizioni di vita migliori. Io stessa ho potuto vedere in prima persona il ruolo che sta ricoprendo Zacapa nel fornire a queste donne una base per raggiungere la propria autonomia”.La tessitura delle fasce di petate è una tradizione tramandata di madre in figlia. I Maya, infatti, ritengono che il petate rappresenti l’unione di cielo e terra, sole e luna, spirito e corpo, che come le fasce non hanno inizio né fine. É un processo artigianale, come la creazione di Zacapa, che non si può affrettare. Petate e Zacapa sono entrambi opere d’arte, realizzati con cura e pazienza dalle abili mani di queste donne.

Potete ammirare le fotografie di queste donne scattate da Nicolee sull’account Instagram @ZacapaRum.

Share:

Leave a reply

cinque × 1 =