ArtCalendario

Miami New Media Festival fa tappa anche a Roma

La 13a edizione del Miami New Media Festival  ha iniziato il suo viaggio internazionale con grande successo. La prima tappa è stata la Aruba Art Fair 2018, che dal 2 al 7 ottobre ha ricevuto più di 20.000 visitatori. Tre progetti artistici hanno aperto la riflessione sulla relazione dell’essere umano con l’acqua, la sua conservazione e la sua influenza sulla memoria.

Questa nuova edizione include 18 artisti selezionati attraverso l’Open Call, il cui tema è “L’Acqua, il patrimonio e il cambiamento climatico”, presentati insieme a 50 creatori ospiti, con visioni diverse così come lo sono le loro origini.

Il MNMF 2018 spazia attraverso una selezione senza precedenti di 68 artisti provenienti dalle Americhe, dall’Europa e da altre latitudini più lontane come Singapore, Corea del Sud e persino Australia, tutti raccolti grazie agli sforzi della Fondazione Arts Connection, Concrete Space e al sostegno dell’ufficio degli Affari Culturali della città di Miami.

In aggiunta alla selezione di artisti che hanno partecipato all’Open Call, ad Aruba è stato presentato con grande successo “Coast Poetics”. Si tratta di un progetto ideato dall’artista venezuelano NelsonGonzález, residente ad Aruba da 20 anni, che offre un incontro con opere audiovisive di Natusha Croes (Aruba), Avantia Danberg (Curacao), Maksaens Denis (Haiti), Adonis Ferro (Cuba), Joscelyn Gardner (Barbados-Canada), David Gumbs (Guadalupe) e Oscar Leone (Colombia). Tutto grazie alla sponsorizzazione di UNOCA, Prins Bernhard Cultuurfonds e Vertegenwoordiging van Nerderland.

L’ospite speciale dell’Aruba Art Fair è stata Nina Dotti, con la sua performance partecipativa “Take the Load Off”.

È stato poi presentato il workshop “Poéticas del Cuerpo”, con Adonis Ferro e Olga Gabrielle, e la selezione curatoriale “Emergency Metaphors” di Gerardo Zavarce, che attraverso la video-art mette lo spettatore di fronte alla realtà politica venezuelana.

Un evento a cura del venezuelano Jimmy Yanez, la cui essenza è stata in grado di rivitalizzare lo spazio pubblico, trasformando le strade di San Nicolas in un grande museo a cielo aperto.

Grande opening a Miami .Aruba è stato solo il preludio a ciò che avverrà. L’appuntamento per l’apertura ufficiale del MNMF 2018 è stata al Paseo Wynwood di Miami (Stati Uniti), mercoledì 10 ottobre alle 09:00. Presentati cinque progetti audiovisivi: “Water Landscape, Environment, and Heritage”; “Video Art and Robotics + New Media + Virtual Reality?”; “Guest Artists + Open Call Selected Artists”; “FIU Emerging Art”; e “Nodo CCS Video Festival Selection”.

Inoltre a Miami il festival comprende anche mostreproiezioniconferenze multimedialivideoperformance e workshop in gallerie d’arte, centri sperimentali e persino presso l’Istituto di fotografia di Miami.

Tappa anche a Roma

La terza tappa del Miami New Media Festival 2018 sarà in Colombia, alla Barcú Art Fair, che si terrà dal 24 al 29 ottobre a Bogotà. In seguito, il MNMF continuerà in Italia con due grandi eventi: il 27 ottobre in occasione della cerimonia di chiusura della Rome Art Week e dal 2 al 4 novembre con una proiezione speciale al Macro Asilo, il Museo d’Arte Contemporanea di Roma.

Si continuerà poi con la Repubblica Dominicana, il Venezuela e la Spagna.Dopo 13 anni di esperienza, il Miami New Media Festival 2018 è diventato la più grande coalizione creativa di nuovi media, nata nei Caraibi e in America Latina e diffusasi per il mondo.

“È l’anno del consolidamento di un’infrastruttura di imprenditorie culturali nate in Venezuela nel 2004 e che oggi riunisce 3 musei, 4 fiere internazionali d’arte, 10 spazi culturali e 3 università in America Latina e in Europa”, ha spiegato Andreina Fuentes, fondatrice di Arts Connection.

Share:

Leave a reply

10 + 20 =