Moda

Polimoda Fashion Show 2019 .Supernature

Alla Manifattura Tabacchi, il primo giorno di Pitti Uomo, il Polimoda Fashion Show: Supernature presenta al mondo della moda 20 talenti emergenti con la loro collezione d’esordio.

Le collezioni saranno presentate di fronte ad un pubblico del settore e ad una giuria che comprende alcune delle figure più influenti del panorama internazionale contemporaneo, arrivate a Firenze da tutto il mondo per scoprire i futuri emergenti della moda ed eleggere The Best Collection for 2019. Grazie alla partnership con Pitti Immagine, il vincitore riceverà il Pitti Tutoring & Consulting Reward.

In giuria Giampiero Bodino Artistic Director, Richemont, Paolo Cigognini Chief Marketing Officer, Alexander McQueen, Philip Colbert, Artist, Emanuele FarnetiDirector, Vogue Italia, L’Uomo Vogue, Leaf Greener Founder and Stylist, LEAF WeChat, Sara Kozlowski Director of Education and Professional Development, Council of Fashion Designers of America, Hirofumi Kurino Co-Founder & Creative Advisor, United Arrows, Arby Li Editor-in-Chief, Hypebeast, Sven Marquardt Photographer, Mariasole Pastori Talent Acquisition Manager, Eyes on Talent, Diane Pernet Founder, ASVOFF,  Fabio Piras Course Director MA Fashion, Central Saint Martins, Laudomia Pucci Deputy Chairman & Image Director, Emilio Pucci, Luca Rizzi Tutoring & Consulting Director, Pitti Immagine, Simon UnglessExecutive Director, School of Fashion, Academy of Art University, Bernhard Willhelm Designer, Linda Loppa Advisor of Strategy & Vision, Polimoda e Danilo Venturi Director, Polimoda.

Il tema del Polimoda Fashion Show 2019 è Supernature: quel dualismo tra craftmanship (artigianato) e technology (tecnologia) che da sempre caratterizza la storia dell’umanità. Un concept che parte dalla definizione di techne, termine greco personificazione divina dell’arte, nei secoli tradotto come “ars”, “tecnica”, “saper fare”. In esso è racchiusa la capacità di utilizzare utensili, l’abilità artigianale di trasformare la natura in prodotto, ma anche l’arte di saper creare la bellezza, che rendono unici gli esseri umani nel regno animale. Esseri primitivi tecnologicamente sempre più avanzati, nella perenne contraddizione tra natura e tecnologia, tra passato e futuro, arte e scienza.

Share:

Leave a reply

15 + 16 =