ArtLibri

BOWIE X SUKITA. IL LIBRO

“DAVID BOWIE BY SUKITA” racconta per la prima volta lo straordinario rapporto professionale ed umano tra una delle più importanti icone del XX secolo e il maestro della fotografia giapponese che lo ha immortalato per oltre 40 anni. Pubblicato in Italia in anteprima mondiale e narrato in prima persona, con aneddoti ed episodi esclusivi, testi ed immagini anche inedite, il libro ripercorre cronologicamente il legame tra Bowie e Sukita sullo sfondo della scena musicale e culturale internazionale dall’inizio degli anni ’70.

Masayoshi Sukita arriva a Londra nel 1972, affascinato dalla cultura pop e dai suoi nuovi eroi. Nella capitale inglese vede per la strada il manifesto di The Man Who Sold the World: il primo shooting con David Bowie è questione di giorni. Bastano pochi scatti per costruire una relazione professionale e umana destinata a durare quarant’anni. Sukita segue l’evoluzione di Ziggy Stardust, nei suoi successi prima a Londra poi a New York, fino ai trionfi in Giappone. I due si perdono di vista nel periodo in cui Bowie vive e lavora a Los Angeles ma il suo ritorno in Europa, precisamente a
Berlino in compagnia di Iggy Pop, segna una prima tappa di riavvicinamento. Nel 1977, durante il tour promozionale dell’album The Idiot di Iggy Pop, Sukita riesce a incontrarli entrambi. Ne risulterà una sessione fotografica ormai leggendaria che avrebbe portato alla nascita della copertina di Heroes. Negli anni a seguire, la collaborazione tra i due prosegue con servizi sia professionali, come quelli in studio degli anni Novanta, sia più privati, come quello del 1980 di una vacanza a Kyoto, per concludersi solo con la prematura scomparsa di Bowie, nel 2016.

Share:

Leave a reply

quattro × uno =